• Credit Suisse fugge da Londra

    Il gruppo starebbe pensando di trasferire alcune attività dalla City verso altre città come Francoforte, Madrid e Parigi

    Credit Suisse sta valutando di spostare diverse sue attività con sede a Londra verso altre città eur…

  • EFG: aumento dei fondi in gestione

    L'istituto zurighese che ha acquisito BSI torna a crescere nel terzo trimestre

    EFG International ritorna a crescere nel terzo quarto dell’anno. L’istituto zurighese, a fine ottobr…

  • Serata speciale dedicata a ProRealTime a Lugano

    Il 21 novembre l’esperto di trading di IG Italia, Alberto Bettineschi, parlerà di trading al ristorante Gabbani a Lugano

    Martedi 21 novembre a partire dalle 18:30 un evento speciale avrà luogo al ristorante Gabbani a Luga…

  • Lantern Fund Forum e l’era del Fintech

    Il Palazzo dei Congressi si appresta ad accogliere, il 21 e 22 novembre, la settima edizione di un e…

Stipendi dei Ceo svizzeri in rialzo

Dal 2009 al 2016 le remunerazione dei patron delle aziende quotate al SMI sono aumentati del 41%, debole l'incremento del settore finanziario

Dal 2009 al 2016 gli stipendi dei Ceo delle imprese quotate allo SMI sono aumentati del 41%. Tale rialzo non sarebbe tanto percepibile nelle imprese della sfera finanziaria, ma piuttosto in quella industriale, come sottolinea PwC nel suo studio. Nel periodo in esame, la remunerazione media dei patron è incrementata, …

Maggiori dettagli

Roche e ABB: licenziamenti in vista

La casa farmaceutica taglia 235 posti, ABB 180: colpa delle delocalizzazioni

Due multinazionali svizzere annunciano grossi tagli all’organico: 235 in Roche e 180 in ABB. Ma andiamo con ordine. La casa farmaceutica ha annunciato che,con la delocalizzazione del centro d’imballaggio dei farmaci di Kaiseraugst , nel Canton Argovia, la soppressione di una fetta di personale era inevitabile. In pratica, in futuro, …

Maggiori dettagli

Bns: sempre più riserve

Il mese scorso le riserve totali si sono attestate a 747,03 miliardi, in rialzo di 17 su settembre. Le divise da sole, oro escluso, sono pari a 741,53 miliardi

Ad ottobre, le riserve in divise della Banca nazionale svizzera hanno registrato un rialzo di 17 miliardi di franchi a 741,53 miliardi, contro i 724,46 di fine settembre. Secondo le statistiche diffuse oggi dall’istituto d’emissione , nel mese in rassegna la somma totale delle riserve, escluso l’oro, ha raggiunto i …

Maggiori dettagli

Paradise Papers: l’Ue promette impegno

Il commissario europeo alle Finanze, Pierre Moscovici, dichiara che Bruxelles acuirà la lotta contro l'evasione fiscale

Le nuove carte divulgate dall’ICIJ, il Consorzio internazionale dei giornalisti d’investigazione, hanno turbato la serenità delle alte sfere europee tanto che la Commissione e i ministri delle Finanze dell’Ue hanno promesso di accrescere la lotta contro l’evasione fiscale. “Questo nuovo scandalo mostra, ancora una volta, che diverse imprese e facoltosi …

Maggiori dettagli

Fusione Lafarge Holcim: zurighese accusato di insider trading

A Bellinzona il processo a carico del gestore patrimoniale che dalla fusione avrebbe guadagnato centinaia di migliaia di franchi

C’è finalmente chiarezza sulla vicenda che riguarda la fusione tra Lafarge e Holcim. Dopo tre mesi d’inchiesta oggi, al Tribunale penale federale di Bellinzona, il Ministero pubblico della Confederazione si è espresso nei confronti dell’imputato, uno zurighese, accusato di insider trading. Secondo l’atto d’accusa, quest’ultimo avrebbe approfittato di informazioni confidenziali, …

Maggiori dettagli

Paradise Papers: la Regina Elisabetta e 2’300 svizzeri

La nuova ondata di rivelazioni sugli evasori fiscali conta numerosi Vip e società. Coinvolta anche Glencore

Se Hervé Falciani, l’ex informatico della HSBC noto per la lista di evasori fiscali contesa un po’in tutto il mondo, ha un merito è quello di aver “lanciato la moda” della fuga di notizie. Dopo il suo famigerato elenco, nel 2016 sono comparsi i Panama Papers, altra rassegna di nomi …

Maggiori dettagli

Ex direttore di Reiffeisen nel mirino della Finma

Ora presidente di Helvetia, Pierin Vincenz è sospettato di aver agito in conflitto d'interesse quando era alla testa del gruppo bancario

L’Autorità federale dei mercati finanziari ha aperto un’inchiesta per alcuni sospetti di conflitto d’interesse nei confronti dell’ex direttore del gruppo Raiffeisen, Pierin Vincenz. Lo stesso Vincenz ha dichiarato, in un comunicato stampa, di essere sicuro di aver evitato qualsiasi potenziale conflitto d’interesse nel periodo in cui ricopriva la carica ed …

Maggiori dettagli

Listino prezzi diamanti all'ingrosso
(Rapaport -25%)

Colore Purezza Carati 0,50 Carati 0,75 Carati 1,00 Carati 1,50
River D IF €   2.825,00 €   4.970,00 €  14.438,00 €  29.295,00
River E IF €   2.197,00 €   3.976,00 €  10.951,00 €  21.762,00
Top Wesselton F IF €   1.848,00 €   3.505,00 €   9.277,00 €  19.042,00
Top Wesselton G IF €   1.709,00 €   3.243,00 €   7.672,00 €  15.171,00
Wesselton H IF €   1.569,00 €   2.982,00 €   6.208,00 €  12.136,00
Tutti i nostri diamanti sono certificati da primari Istituti riconosciuti internazionalmente (H.R.D., G.I.A., I.G.I.) e sono "Diamanti Etici" cioè importati esclusivamente con certificato di origine secondo le 4 risoluzioni ONU che ne garantiscono, in primis, la provenienza totalmente legittima. Rispettano infine il "Best Diamond Trade Practice" contro lo sfruttamento del lavoro minorile.
Siamo membri della più antica Borsa Diamanti di Anversa e possiamo reperire qualsiasi diamante, di qualsiasi purezza, colore e caratura, a prezzi concorrenziali.


Listino prezzi oro

Tipo Peso Prezzo
lingotto oro 999,9 mint 10 gr spot + 3,00%,
20 gr spot + 2,00%,
50 gr spot + 1,50%,
100 gr spot + 1,20%,
lingotto oro 999,9 cast 250 gr spot + 1,00%,
500 gr spot + 0,80%,
1 Kg spot + 0,50%,
Tutti i lingotti sono prodotti e marchiati da primaria Fonderia (Argor-Heraeus) con inscritto il titolo (999,9). Per chi è già nostro cliente, possibilità di comprare oro fisico a prezzo spot (senza ricarico).


Per maggiori informazioni visita il nostro sito internet www.esinv.ch oppure chiamaci
Logo IDB

Via G.B. Pioda 8, CH-6900 Lugano
Per informazioni: tel. +41 91 921 13 80 oppure www.esinv.ch