• Thiam si sfila dalla Davos nel deserto

    Il Ceo di Credit Suisse non parteciperà all'evento finanziario in Arabia Saudita a seguito dell'assassinio del giornalista Jamal Kashoggi

    Tidjane Thiam non dovrebbe partecipare al Future Investment Initiative, il noto summit dei top manag…

  • Il Giappone ottiene 400 mila dati bancari

    Le autorità fiscali nipponiche avviano una task force contro gli evasori fiscali

    L’Agenzia nazionale delle tasse giapponese ha raccolto circa 400’000 dati relativi a correntis…

  • Wilhelm Rohde nuovo CFO di Swisscard

    In nuovo Chief Finance Officer arriva da una lunga esperienza nel settore carte di credito tra cui American Express

    Il Board of Managing Officers (BMO) ha nominato Wilhelm Rohde nuovo CFO di Swisscard AECS GmbH. Il 1…

  • René Marty nuovo CEO di REYL Overseas Ltd

    REYL Overseas Ltd è una affiliata indipendente del Gruppo REYL registrata presso la SEC come investment advisor

    René Marty è stato nominato CEO di REYL Overseas Ltd, società svizzera indipendente di gestione patr…

Le Pmi prevedono un aumento dell’export

L’ultimo sondaggio di Switzerland Global Enterprise rivela che oltre il 60% delle piccole e medie imprese prevede un aumento del commercio estero nel quarto trimestre

Il clima dell’export delle PMI svizzere si conferma buono. Secondo l’ultimo sondaggio di Switzerland Global Enterprise (S-GE) sul clima dell’export, oltre il 60% di tutte le PMI prevede un aumento delle esportazioni nel quarto trimestre 2018. Emerge un quadro positivo anche dal barometro delle esportazioni di Credit Suisse. Sebbene i …

Maggiori dettagli

Comco: sì all’acquisizione di Basler Zeitung da parte di Tamedia

Il cambio di proprietà di Basler Zeitung ha poca influenza sulla situazione del mercato

Tamedia acquisisce Basler Zeitung AG di Zeitungshaus AG e cede in contropartita a Zeitungshaus AG le società Tagblatt der Stadt Zürich AG e FZ Furttaler Zeitung AG. La COMCO ha solamente esaminato l’acquisizione di Basler Zeitung AG da parte di Tamedia. Dall’esame approfondito è emerso che vi sono indizi secondo …

Maggiori dettagli

Case di proprietà: largo ai pensionati

Uno studio di Credit Suisse mostra come quasi la metà di tutti i pensionati (49,7%) oggi vive in un’abitazione di proprietà

Il tipico proprietario di abitazione in Svizzera è sempre più anziano. Se il proprietario medio nel 2000 aveva ancora 54 anni, l’età media dei proprietari nel 2016 era già salita a 58 anni. Di conseguenza si rileva anche un gran numero di proprietari in pensione. Questo è quanto emerge da …

Maggiori dettagli

Rotschild : possibile management buyout del ramo trust svizzero

Alcuni dirigenti sarebbero intenzionati a rilevare il fondo fiduciario del private banking svizzero dell'istituto

Il ramo trust del private banking di Rotschild sarebbe oggetto di un imminente management buyout. Tale mossa arriverebbe a meno di tre mesi dalla sanzione comminatale per lo scandalo legato al fondo malese 1MDB. Secondo alcune fonti di Bloomberg, alcuni dirigenti  starebbero pensando di acquistare il fondo fiduciario  dell’istituto zurighese. …

Maggiori dettagli

Kerig: 150 dipendenti fanno le valigie

Il gruppo sposta personale dal Ticino verso Milano, Novara e Firenze. Nessun licenziamento in vista

La passerella della Fashion Valley ticinese si accorcia. Il gruppo Kerig ha, infatti, annunciato un dislocamento di 150 risorse umane della controllata Luxury Goods International (LGI) dal nostro cantone verso l’Italia. Una mossa certamente controcorrente che lascia di stucco. La notizia è arrivata due giorni fa dal Centro Eventi di …

Maggiori dettagli

Postfinance aumenta i costi

In questo contesto molto difficile l'istituto ha deciso di applicare aumento dei costi sui depositi

PostFinance si dice costretta ad aumentare i costi. Per questo, in un comunicato odierno, specifica di trovarsi attualmente in un difficile contesto economico e regolatorio. Gli interessi, da anni molto bassi o addirittura negativi, determinano un assottigliamento dei margini. Uno dei motivi alla base è la Legge sull’organizzazione della Posta, …

Maggiori dettagli

Fmi: la Svizzera crescerà del 3% quest’anno

Il fondo monetario rivede al rialzo di ben 0,7 punti le previsioni di espansione del Pil per la Confederazione relative al 2018. Rallentamento nel 2019

Il Fondo monetario internazionale ha nettamente rivisto al rialzo le proiezioni per l’economia svizzera relative l’anno in corso: non una crescita del 2,3%, bensì del 3,0%. Di contro, per il 2019, l’incremento del Pil sarà inferiore al previsto  pari all’1,8% e non al 2%. Per il 2023 il Fondo monetario …

Maggiori dettagli