• J. Safra Sarasin condannata in Germania

    La catena alimentare Müller accusa l'istituto di averla mal consigliata su strumenti d'ottimizzazione fiscale in Lussemburgo

    Il tribunale di Ulm, in Germania, ha condannato J. Safra Sarasin a versare 45 milioni di euro di dan…

  • Disoccupazione: per l’ILO è stabile

    Tra il primo trimestre 2016 e il primo trimestre 2017 il numero di occupati in Svizzera è aumentato dello 0,6%

    Tra il primo trimestre 2016 e il primo trimestre 2017 il numero di occupati in Svizzera è aumentato …

  • Il business deve essere innovativo

    Lo Switzerland Global Enterprise dice che il 70% delle imprese vuole innovarsi per internazionalizzarsi di più

    Il franco forte e la concorrenza in crescita gravano sulle piccole e medie imprese (PMI) svizzere. V…

  • Patrizia Pesenti nel Cda di Credit Suisse Svizzera

    L’elezione nel board è stata effettuata lo scorso aprile

    Patrizia Pesenti, ex consigliera di Stato ticinese socialista, entrerà a far parte del Consiglio d&#…

Credit Suisse: approvato aumento di capitale

L'operazione consentirà al gruppo di portare avanti le ristrutturazioni e le strategie

L’assemblea degli azionisti di Credit Suisse, riunita in via straordinaria, ha approvato la decisione di abbandonare l’entrata in Borsa dell’unità elvetica per un aumento del capitale. Questo aumento ordinario di capitale azioni, con diritto di sottoscrizione preferenziale, ha ottenuto il 99,4% di voti positivi. Le critiche sono state poche e …

Maggiori dettagli

Il governo britannico si sgancia da Lloyds

Salvato dagli inglesi dal fallimento durante la crisi, dopo dieci anni Lloyds Banking Group torna ad essere completamente privata

Lloyds Banking Group ha annunciato mercoledì che il governo britannico si è sganciato completamente dal gruppo e ha venduto la sua parte restante di capitale, dopo dieci anni il salvataggio il gruppo dal fallimento dovuto alla crisi finanziaria. Il governo degli UK aveva sborsato 20,3 miliardi di sterline nell’ ottobre …

Maggiori dettagli

Franco ancora troppo forte

Nonostante la tendenza all'indebolimento sull'euro iniziata a gennaio, la Bns mantiene i tassi negativi e si dice pronta a intervenire

“Il franco è ancora sopravvalutato. Per questo i tassi d’interesse negativi e la nostra prontezza a intervenire sui mercati delle divise restano misure necessarie”. Queste sono le parole del presidente della Bns, Thomas Jordan, che con questo messaggio tiene aggiornati i risparmiatori e le casse pensioni. Le parole di Jordan …

Maggiori dettagli

Facebook: multa da 110 milioni dall’Ue

La sanzione giunge per aver trasmesso i dati degli utenti a WhatsApp nonostante, all'acquisto, avesse garantito di non condividere le informazioni

Collegando le informazioni tra Facebook e WhatsApp, nonostante la garanzia data al momento dell’acquisto, il social di Mark Zuckerberg dovrà pagare una multa da 110 milioni di euro comminatagli dalla Commissione europea. Nel 2014, durante l’acquisizione dell’App di messaggistica istantanea, Facebook aveva assicurato che le informazioni degli utenti del social …

Maggiori dettagli

Credit Suisse: voto per aumento di capitale

Gli azionisti sono riuniti in assemblea straordinaria dopo la decisione di abbandonare l'entrata in Borsa del ramo svizzero del gruppo

A sole tre settimane dall’assemblea generale, gli azionisti di  Suisse sono di nuovo convocati a Zurigo in una riunione straordinaria. L’istituto sottomette al voto l’aumento di capitale, dopo la scelta di abbandonare il piano di entrata in Borsa parziale della sua unità elvetica. Nell’ottobre 2015, il numero due bancario svizzero …

Maggiori dettagli

Cda pagati sempre meno

In tre anni gli stipendi dei membri dei Cda delle Pmi sono scesi del 12% e ci sono poche donne

Far parte di un Cda era più interessate tre anni fa che oggi. Secondo un sondaggio di BDO, dal 2014 al 2017 gli onorari dei board delle 689 PMI considerate sono diminuiti del 12% passando da 25’000 a 22’000 franchi. Il presidente, che ha oneri maggiori, ha ricevuto la remunerazione …

Maggiori dettagli

Fca: Italia accusata d’infrazioni sulle emissioni

Il governo tedesco spinge la Commissione europea a indagare sull'azienda e sul Ministero dei Trasporti circa l'utilizzo dei defeat device

Insieme ad Fca l’Italia potrebbe essere oggetto di un’inchiesta della Commissione europea convinta che il Paese abbia ignorato volontariamente le irregolarità frutto delle manipolazioni delle emissioni nei veicoli a motore diesel del gruppo guidato sa Sergio Marchionne. A dirlo è il giornale tedesco Handelsblatt che, con i suoi rumor,  è …

Maggiori dettagli

Listino prezzi diamanti all'ingrosso
(Rapaport -25%)

Colore Purezza Carati 0,50 Carati 0,75 Carati 1,00 Carati 1,50
River D IF €   2.825,00 €   4.970,00 €  14.438,00 €  29.295,00
River E IF €   2.197,00 €   3.976,00 €  10.951,00 €  21.762,00
Top Wesselton F IF €   1.848,00 €   3.505,00 €   9.277,00 €  19.042,00
Top Wesselton G IF €   1.709,00 €   3.243,00 €   7.672,00 €  15.171,00
Wesselton H IF €   1.569,00 €   2.982,00 €   6.208,00 €  12.136,00
Tutti i nostri diamanti sono certificati da primari Istituti riconosciuti internazionalmente (H.R.D., G.I.A., I.G.I.) e sono "Diamanti Etici" cioè importati esclusivamente con certificato di origine secondo le 4 risoluzioni ONU che ne garantiscono, in primis, la provenienza totalmente legittima. Rispettano infine il "Best Diamond Trade Practice" contro lo sfruttamento del lavoro minorile.
Siamo membri della più antica Borsa Diamanti di Anversa e possiamo reperire qualsiasi diamante, di qualsiasi purezza, colore e caratura, a prezzi concorrenziali.


Listino prezzi oro

Tipo Peso Prezzo
lingotto oro 999,9 mint 10 gr spot + 3,00%,
20 gr spot + 2,00%,
50 gr spot + 1,50%,
100 gr spot + 1,20%,
lingotto oro 999,9 cast 250 gr spot + 1,00%,
500 gr spot + 0,80%,
1 Kg spot + 0,50%,
Tutti i lingotti sono prodotti e marchiati da primaria Fonderia (Argor-Heraeus) con inscritto il titolo (999,9). Per chi è già nostro cliente, possibilità di comprare oro fisico a prezzo spot (senza ricarico).


Per maggiori informazioni visita il nostro sito internet www.esinv.ch oppure chiamaci
Logo IDB

Via G.B. Pioda 8, CH-6900 Lugano
Per informazioni: tel. +41 91 921 13 80 oppure www.esinv.ch