• 12,7 milioni di franchi per Thiam

    La retribuzione del Ceo di Credit Suisse è cresciuta del 30% in un anno

    Salario ricco per il Ceo di Credit Suisse che l’anno scorso è aumentato di ben il 30%. Ciò significa…

  • Bns immobile

    Il franco ancora forte e la congiuntura tengono la Bns cauta che lascia i tassi invariati

    La Banca nazionale svizzera (BNS) mantiene invariata la propria politica monetaria espansiva. In tal…

  • Jörg Gasser nuovo direttore generale dell’ASB

    Sostiutirà Claude-Alain Margelisch che lascerà a metà anno

    L’Associazione svizzera dei banchieri ha nominato il suo nuovo direttore generale, Jörg Gasser, che …

  • Credit Suisse nomina nuovo capo EAM

    Nuove nomine nella Svizzera francofona: nominati responsabile asset manager indipendenti, capo EAM e COO

    Credit Suisse ha nominato Lionel Pilloud capo degli asset manager indipendenti per la regione franco…

La crescita si smorza

Gli esperti della Confederazione rivedono al ribasso le prospettive del Pil per quest'anno e si dicono preoccupati per il contesto internazionale

Nel secondo semestre del 2018 la congiuntura svizzera si è notevolmente smorzata. Da un lato, l’economia e il commercio mondiale hanno perso slancio contagiando anche la Svizzera. Dall’altro, la domanda interna non è riuscita a stimolare la crescita, soprattutto l’attività di investimento che si è indebolita in modo marcato. Nel …

Maggiori dettagli

Edmond De Rothschild (Suisse) lancia un’OPA

L'istituto annuncia di passare totalmente nelle mani della famiglia Benjamin de Rothschild

Edmond De Rothschild (Suisse) annuncia il passaggio al 100% nelle mani della famiglia Benjamin de Rothschild, che di fatto già la controlla, e annuncia il lancio di un’OPA, offerta pubblica d’acquisto, sul titolo al portatore in circolazione. L’obiettivo di questa manovra è quello di semplificare il più possibile la struttura …

Maggiori dettagli

Julius Baer scommette sull’America Latina

L'istituto prosegue con la strategia di ampliamento delle attività in America del Sud nominando Esteban Polidura responsabile Solutions Coordination and Investment Products nelle regione

Julius Baer prosegue la sua espansione in America Latina nominando Esteban Polidura responsabile Solutions Coordination and Investment Products nella regione. Nel suo nuovo ruolo, Polidura sarà incaricato di offrire ai clienti latinoamericani prodotti d’investimento facendo leva sulle capacità dei manager svizzeri, ma anche sull’esperienza locale soprattutto da GPS Investimentos e …

Maggiori dettagli

Medacta punta alla Borsa

La società ticinese leader nella produzione di dispositivi medici vuole approdare alla SIX nel corso del prossimo trimestre

Medacta, società ticinese di Castel San Pietro che produce e distribuisce dispositivi medici ortopedici e neurochirurgici a livello globale, annuncia di oler quotarsi alla SIX Swiss Exchange, probabilmente nel secondo trimestre dell’anno. L’azienda, che l’anno scorso ha incrementato il suo giro d’affari dell’11% a 273 milioni di euro e vanta …

Maggiori dettagli

Lacher lascerà SIX

Verrà proposto da Julius Baer come presidente nel corso della prossima assemblea generale

A gennaio Julius Baer aveva annunciato di proporre agli azionisti l’elezione di Romeo Lacher, attuale presidente di SIX, come nuovo chairman per sostituire Daniel Sauter. L’istituto aveva anche dichiarato che Lacher non avrebbe dovuto per forza abbandonare la poltrona della presidenza presso l’operatore di Borsa elvetico. Tuttavia oggi SIX annuncia …

Maggiori dettagli

Banchieri europei grandi nababbi

Secondo l'Eba, nel 2017 i banchieri che lavoravano nell'Unione europea con stipendi stellari erano quasi cinquemila

I mestiere del banchiere è sempre stato proficuo e continuerà ad esserlo. Secondo le statistiche dell’Eba, la European banking authority, nel 2017 i colletti bianchi con stipendi stellari nell’Unione europea erano 4’859, in aumento del 5% sull’anno precedente, e sarebbero destinati a crescere. Ça va sans dire, è il Regno …

Maggiori dettagli

Cornèr Banca: un 2018 stabile

Il 67esimo esercizio dell'istituto si chiude con utili in lieve calo a 53,6 milioni di franchi, ma per The Banker l'istituto è il più solido della Svizzera per patrimoni

Si chiude con ricavi statici a 418 milioni di franchi e utili in lieve regresso, da 56,3 a 53,6 milioni il 67esimo esercizio del Gruppo Cornèr Banca, quello relativo all’anno 2018. Nonostante le cifre siano rimaste invariate, l’istituto ci tiene a sottolineare la sua stabilità come confermato, tra l’altro, dalle …

Maggiori dettagli