• Un e-franco? Troppo rischioso

    Per la Bns l'introduzione di una valuta virtuale comporterebbe solo rischi, ma il Parlamento vuole fare un'analisi approfondita

    La Banca nazionale svizzera si è opposta all’introduzione di un franco virtuale, mentre il governo h…

  • Bastos de Morais sospettato di riciclaggio

    Il finanziere svizzero-angolano sarebbe coinvolto in un'inchiesta del Ministero pubblico della confederazione. Perquisiti i suoi uffici

    Il ministero pubblico della Confederazione starebbe cercando prove per incriminare il finanziere svi…

  • Anche i galleristi soggetti alle norme antiriciclaggio

    Come stabilisce la V Direttiva europea, i professionisti dell'arte dovranno effettuare l'adeguata verifica per transazioni sopra i diecimila euro

    Anche l’arte necessita una severa due diligence. Arriva da Bruxelles la stretta sul mercato dell’art…

  • Mastercard: Daniela Massaro nominata country manager in Svizzera

    Mastercard Svizzera ha nominato un ex banchiere come capo delle sue operazioni locali per succedere a Guido Mueller.

    Dal primo giugno 2018 Daniela Massaro assumerà le sue funzioni di country manager in Svizzera, Maste…

Bce: i bond da acquistare stanno finendo

Presto un tapering al Qe europeo è d'obbligo: non resterebbero molti titoli di Stato da acquistare

Sono mesi che la Bce parla di un tapering ma, dato che l’inflazione è ancora troppo lontana dall’obiettivo del 2%, a ogni riunione la data resta da destinarsi. Tuttavia l’Eurotower ha ridotto l’acquisto di bond, dagli 80 miliardi iniziali a 60, fino a 30 a partire dall’inizio dell’anno. Il sistema …

Maggiori dettagli

Marc Illy passa a Ubs

Dopo trent'anni in Credit Suisse, il banchiere si unisce al primo gruppo elvetico

Ubs ruba alla sua concorrente una delle star svizzere della banca d’affari. Marc Illy lascia Credit Suisse dopo trent’anni per unirsi, a partire da dicembre, al primo gruppo elvetico come responsabile della banca d’investimento in Svizzera. Illy assumerà la responsabilità degli affari svizzeri e risponderà ad Axel Lehmann, riferimento per …

Maggiori dettagli

RBS: multa miliardaria negli Usa

Si chiude finalmente il contenzioso sui subprime tra la banca inglese e le autorità americane

Il gruppo bancario britannico RBS ha annunciato ieri di aver pagato un’ammenda di 4,9 miliardi di dollari per regolare un contenzioso con le autorità americane relativamente alla crisi dei subprime. “RBS annuncia di aver trovato un accordo di principio con il Dipartimento di giustizia statunitense per chiudere l’inchiesta sull’emissione, da …

Maggiori dettagli

Benzina, quanto mi costi!

Il Blick rileva che nelle ultime sette settimane i prezzi alle stazioni di servizio sono aumentati di 10 centesimi

Il petrolio sta vivendo una nuova fase di rialzo, tanto che il barile ha raggiunto il suo massimo da tre anni a questa parte. Non c’è da stupirsi, quindi, se le cifre delle pompe di benzina svizzere continuano a lievitare. Secondo quanto rilevato dal Blick, nelle ultime sette settimane il …

Maggiori dettagli

Gruppo Reyl: utili in rialzo dell’84%

Buoni anche i risultati della Banca REYL & Cie SA e delle sue filiali svizzere

L’utile annuale del Gruppo REYL, relativo al 2017, ha segnato un rialzo memorabile, ovvero dell’84,2%, a 24,1 milioni di franchi. L’istituto ha annunciato attivi in gestione pari a 15,8 miliardi, in ascesa del 19,5%, di cui 1,6 miliardi di nuova raccolta netta, mentre i proventi di gestione e il risultato …

Maggiori dettagli

Comco contro Tamedia e Goldbach

La concentrazione potrebbe generare l’effetto delle economie di gamma attraverso i differenti canali pubblicitari

La Commissione della concorrenza (COMCO) ha deciso di avviare una procedura di esame dell’acquisizione del controllo prevista di Goldbach attraverso Tamedia. Le due imprese prevedono di diventare uno dei distributori con il più alto tasso di penetrazione in Svizzera. Vi sono indizi secondo i quali la concentrazione crea o rafforza …

Maggiori dettagli

Bitcoin: arrivano le banconote di carta

L’azienda Tangem, con sede in Svizzera e Hong Kong, ha annunciato il lancio delle sue banconote Btc alla fine della settimana scorsa

In Asia non si arresta la moda del pagamento tramite Bitcoin e l’ultima novità arriva dalla città-stato di Singapore dove un’azienda locale ha lanciato le prime banconote Bitcoin nella speranza di migliorare la praticità del possesso e della circolazione di valute digitali. Il creatore di questo nuovo strumento finanziario è …

Maggiori dettagli

Listino prezzi diamanti all'ingrosso
(Rapaport -25%)

Colore Purezza Carati 0,50 Carati 0,75 Carati 1,00 Carati 1,50
River D IF €   2.825,00 €   4.970,00 €  14.438,00 €  29.295,00
River E IF €   2.197,00 €   3.976,00 €  10.951,00 €  21.762,00
Top Wesselton F IF €   1.848,00 €   3.505,00 €   9.277,00 €  19.042,00
Top Wesselton G IF €   1.709,00 €   3.243,00 €   7.672,00 €  15.171,00
Wesselton H IF €   1.569,00 €   2.982,00 €   6.208,00 €  12.136,00
Tutti i nostri diamanti sono certificati da primari Istituti riconosciuti internazionalmente (H.R.D., G.I.A., I.G.I.) e sono "Diamanti Etici" cioè importati esclusivamente con certificato di origine secondo le 4 risoluzioni ONU che ne garantiscono, in primis, la provenienza totalmente legittima. Rispettano infine il "Best Diamond Trade Practice" contro lo sfruttamento del lavoro minorile.
Siamo membri della più antica Borsa Diamanti di Anversa e possiamo reperire qualsiasi diamante, di qualsiasi purezza, colore e caratura, a prezzi concorrenziali.


Listino prezzi oro

Tipo Peso Prezzo
lingotto oro 999,9 mint 10 gr spot + 3,00%,
20 gr spot + 2,00%,
50 gr spot + 1,50%,
100 gr spot + 1,20%,
lingotto oro 999,9 cast 250 gr spot + 1,00%,
500 gr spot + 0,80%,
1 Kg spot + 0,50%,
Tutti i lingotti sono prodotti e marchiati da primaria Fonderia (Argor-Heraeus) con inscritto il titolo (999,9). Per chi è già nostro cliente, possibilità di comprare oro fisico a prezzo spot (senza ricarico).


Per maggiori informazioni visita il nostro sito internet www.esinv.ch oppure chiamaci
Logo IDB

Via G.B. Pioda 8, CH-6900 Lugano
Per informazioni: tel. +41 91 921 13 80 oppure www.esinv.ch